6 borghi da scoprire durante la tua escursione sul Lago di Garda

  • Carlos 14 Ottobre 2021
  • Home

Escursione sul Lago di Garda con Nautal? Non hai scuse per dir di no! Conosci il concetto di “Blue mind”? Hai mai avvertito un forte influsso positivo sul tuo umore e sul tuo benessere grazie all’acqua? Ora è ufficiale, arriva la conferma della scienza.

Secondo Nichols, biologo marino statunitense, esiste uno stretto legame tra le molecole di H2O e la nostra felicità. Più siamo vicini a una superficie d’acqua più il nostro cervello è stimolato a rilasciare gli ormoni della felicità, come dopamina, serotonina e ossitocina.

La natura ci fa bene. Da un lato, riduce stress, rabbia, ansia, aggressività e senso di frustrazione. Dall’altro, migliora il livello di attenzione, la nostra creatività, l’autostima e amplifica le emozioni positive. La spiegazione? Quando contempliamo un paesaggio, attiviamo le aree più profonde del cervello connesse al benessere e limitiamo l’uso di quelle più legate al ragionamento e alla pianificazione. Provare per credere!

Oggi ti portiamo in un angoletto speciale per testare la validità della ricerca: il Lago di Garda. Con una superficie di 370 km² stiamo parlando del lago più grande d’Italia. Tre sono le regioni d’appartenenza: Veneto, Lombardia e Trentino Alto-Adige.

Di cosa avrai bisogno per la tua escursione sul Lago di Garda? Di una barca e tanta voglia d’avventura! Preparati: l’offerta turistica sul Garda è così ampia che riuscire a completare il tuo giro in barca in un solo giorno è praticamente impossibile! Niente paura, il Team di Nautal ha selezionato le località più affascinanti per aiutarti a programmare l’itinerario perfetto. E se non dovessi avere abbastanza tempo per visitare tutte le tappe, almeno ti diamo una ottima scusa per ritornare!

Gita in barca di un giorno: cosa vedere sul Lago di Garda

1. Sirmione

La nostra escursione di un giorno alla scoperta del Lago di Garda inizia con la città di Sirmione. Ci troviamo sulla sponda meridionale del Lago, sulla punta estrema della penisola che separa Desenzano da Peschiera. Decantata da Catullo nei suoi carmi, l’antica Sirmione ha ispirato molti altri autori nel corso della storia, come Stendhal, Lawrence e Goethe. Ecco cosa non puoi perderti durante la tua gita!

Castle from Sirmione city

Il Castello Scaligero

Benvenuto a Sirmione! Ad accoglierti nel borgo, ci pensa una delle fortificazioni lacustri più spettacolari d’Italia, il Castello Scaligero. Alte torri, mura merlate, camminamenti che si affacciano direttamente sulle acque del lago e un ponte levatoio… Qui l’atmosfera è da fiaba! 

Castle from Sirmione city

Un’aura di mistero aleggia per le stanze del castello. Conoscevi la storia di Ebengardo e della sua amata Arice? No, non ci siamo inventati i nomi; si chiamano veramente così i protagonisti della vicenda. La leggenda narra che i due innamorati vivessero nella rocca, quando una notte il Marchese del Feltrino, Elaberto, chiese loro ospitalità. Elaberto si invaghisce di Arice e, per conquistarla, si introduce nella sua camera. La giovane scoppia a urlare ed Elaberto decide bene di pugnalarla. L’amato cerca invano di salvarla, ma ormai è troppo tardi, riesce unicamente a vendicarsi, assassinando il marchese. Il suo destino è segnato: Ebengardo è costretto a vagare disperato nel castello.

Le Grotte di Catullo

Il nome potrebbe trarre in inganno, non si tratta di un luogo naturalistico, bensì di un antico sito archeologico risalente all’età di Augusto (I sec a.C. – I sec d.C.). La storia del nome è piuttosto curiosa. Infatti, quando i primi viaggiatori si si sono imbattuti nei resti dell’edificio, ormai ricoperto da una rigogliosa vegetazione, hanno ceduto di aver scoperto delle grotte naturali e non una villa. A lungo si è ritenuto che il proprietario fosse Catullo – erroneamente perché la struttura è stata costruita dopo la sua morte. 

La villa presenta una pianta rettangolare e si estende in un terreno di circa due ettari. Dell’originaria struttura, purtroppo, molti ambienti sono andati perduti. Nonostante ciò, ti sembrerà di fare un autentico tuffo nel passato. Mi raccomando, non ti perdere la passeggiata nello storico uliveto! Trovi tutte le informazioni sul sito ufficiale del museo.

La Chiesa di San Pietro in Mavino

Se hai appena terminato la visita alle Grotte di Catullo, puoi approfittarne per entrare nella chiesa più antica di Sirmione. Immersa nel verde dello storico uliveto, la Chiesa di San Pietro in Mavino è un esempio di stile Romanico lombardo. Da qui, potrai godere uno degli scorci più suggestivi sul lago!

boat in the lake near a castle

Spiaggia Giamaica

Sempre partendo dalle Grotte di Catullo, scendendo lungo un sentiero sterrato tra gli alberi di ulivo, si accede a questa spiaggetta nascosta. Qui domina una natura selvaggia e incontaminata. Le rocce bianche mettono ancora più in risalto le acque cristalline del lago!

2. Gardone Riviera

Ci trasferiamo sulla sponda occidentale del Lago di Garda – quella bresciana – e facciamo tappa a Gardone Riviera. Annoverato tra i borghi più belli d’Italia, Gardone Riviera ti incanterà con le sue ville sontuose, i suoi panorami mozzafiato e la sua atmosfera magica. Due, in particolare, sono le attrazioni che ci sentiamo di consigliarti.

Il Vittoriale degli Italiani

View from a window on the lake

Merita certamente una visita il Vittoriale, la casa-museo di D’Annunzio. Parola d’ordine? Eclettismo! Sapevi, per esempio, che il Vate aveva predisposto due sale d’attesa distinte, una per gli ospiti graditi e una per quelli indesiderati?

“Al visitatore: Teco porti lo specchio di Narciso? Questo è piombato vetro, o mascheraio. Aggiusta le tue maschere al tuo viso, ma pensa che sei vetro contro acciaio”. Ecco, se ti fosse capitato di leggere questi versi sopra la porta, probabilmente non ti saresti potuto considerare nelle sue grazie…

O che per accedere al suo studio avesse scenicamente previsto tre gradini, in modo che ti dovessi inchinare di fronte al suo genio? O ancora che sulla tavola da pranzo avesse collocato una tartaruga morta per indigestione come monito per i commensali a non esagerare durante i pasti? Le curiosità non finiscono qui, ma per scoprirle tutte non ti resta che visitare il Vittoriale!

Giardino Botanico Fondazione André Heller

Perditi in un giardino paradisiaco, visita il Giardino Botanico della Fondazione André Heller. Al suo interno troverai piante da tutto il mondo: dalle Alpi all’Himalaya, dal Mato Grosso alla Nuova Zelanda, dal Giappone all’Australia, dal Canada all’Africa. Viaggiare nei cinque continenti non è mai stato così facile!

3. Limone

Limone city

Sempre restando sulla sponda bresciana, ci avventuriamo alla scoperta di Limone, celebre per le sue antiche limonaie. Il profumo dell’agrume si riversa nelle stradine del borgo, mentre passeggi tra le viette e fotografi ogni scorcio a partire dai balconcini fioriti, continuando con le scalette e i tipici portoncini.

Se sei un appassionato della bici, Limone è la meta giusta per te! Qui potrai percorrere l’incredibile Garda by Bike, la pista ciclabile sospesa più scenografica d’Europa. La sensazione che si prova è unica: sembra quasi di volare pedalando sull’acqua!

4. Malcesine

malcesine city

Sei un amante delle passeggiate in montagna? Non riesci proprio a separarti dalla tua mountain bike? Bene, Malcesine è la meta ideale per la tua escursione sul Lago di Garda! Una volta raggiunta la vetta, ci sono sentieri per tutti i livelli, adatti anche per chi si vuole godere la propria avventura a due ruote. Il nostro consiglio è quello di prendere la funivia di Malcesine a valle per poi salire sul Monte Baldo. La vista che si gode dalla cabina rotante è spettacolare! Durante il tragitto, infatti, la funivia compie un giro completo di 360° sul lago. Ti sembrerà di toccare il cielo! 

5. Tremosine

amazing view from Lago di Garda

Se cerchi il punto panoramico più suggestivo, fermati a Tremosine, un borgo incastonato nella roccia a picco sul lago. Nella frazione più alta della città, a 350 metri di altezza, si trova la Terrazza del Brivido. Soffri di vertigini? Potresti passare direttamente alla tappa successiva. Dalla piattaforma, infatti, avrai la sensazione di essere veramente sospeso nel vuoto.

6. Cascata del Varone

waterfall in the forest

A Varone, nella parte trentina del Lago di Garda, a pochi chilometri di distanza da Riva del Garda, ti aspetta uno spettacolo della natura! Le acque sotterranee del Lago Tenno hanno scavato le pareti della roccia, prima di fare un incredibile salto di 98 metri. La particolarità? Grazie a una moderna passerella potrai addentrarti nel cuore della montagna e osservare la cascata da una posizione privilegiata.

Informazioni utili per pianificare la tua escursione sul Lago di Garda

Che aspetti a goderti la tua gita sul Lago di Garda?! Per il noleggio di una barca sul Lago di Garda, puoi consultare il nostro sito, è facilissimo! Se dovessi avere dei dubbi, abbiamo scritto un’apposita guida: come noleggiare una barca con Nautal. E se qualcosa non fosse chiaro, non esitare a contattarci! Ultimo suggerimento? Puoi scegliere come base di partenza o Sirmione o Moniga. Qui si trovano ormeggiate la maggior parte delle imbarcazioni, così avrai un’ampia possibilità di scelta!